Testi leggibili: come fare

Testi leggibili, come fare

Non so quando è successo né come, ma a un certo punto mi sono resa conto che tra le caratteristiche della mia scrittura c’è il rigore della sequenza logica.

Non sono capace di scrivere un articolo senza che ogni paragrafo sia la naturale “conseguenza” di quello che lo precede e l’“anticamera” di quello che lo segue.

Credo di aver sviluppato questa capacità prima di tutto per me, per aiutarmi a dipanare le idee nella testa e avere una ragionevole certezza di essere capace di esprimerle in forma scritta con chiarezza. Cosa che, comunque, è anche un vantaggio per il lettore.

Sì, perché la sequenza logica in un testo si riferisce all’organizzazione e alla disposizione coerente delle idee, delle informazioni o degli eventi in modo che il contenuto segua un ordine naturale e comprensibile e chi legge possa seguire agevolmente il flusso delle idee presentate dall’inizio alla fine.

È un po’ come scrivere una ricetta di cucina: dovrai organizzare le istruzioni in un ordine che rifletta il processo per arrivare al piatto in tavola. Ad esempio:

  1. Introduzione: questa ricetta si è un ottimo antipasto, da accompagnare con eccetera.
  2. Preparazione degli Ingredienti: come si lavano, si tagliano, si misurano.
  3. Procedimento: passo dopo passo, la sequenza delle azioni per la preparazione del piatto.
  4. Cottura: Ifuoco alto, fuoco basso, con coperchio o senza, tempi.
  5. Presentazione e suggerimenti: guarnizione del piatto, abbinamento del vino, varianti.

Ok, con la ricetta magari è più facile. Ma c’è un modo per verificare se la sequenza logica del tuo testo è costruita bene o andrebbe migliorata.

Il trucco è… prenderla alla lontana.

Come per un quadro: più è grande e più bisogna allontanarsi per vederlo tutto intero. Hai presente l’impressionismo? I quadri sono fatti da tanti punti e tratti e l’immagine, come fosse un puzzle, si ricompone in tutta la sua bellezza man mano che ti allontani.

Lo stesso vale per un testo: più è lungo e articolato, più è necessario concentrarsi sulla struttura del testo.

Per farlo, il mio consiglio è di usare il menu di navigazione che si trova a sinistra di qualsiasi documento di Google Drive e scrollare tra i sottotitoli (H2, H3 ed eventualmente H4) per verificare la sequenza logica, ovvero se

  • il testo è ben organizzato
  • le informazioni sono complete
  • non ci sono ripetizioni tra i paragrafi
  • il focus del messaggio è chiaro e univoco.

Fai questa verifica avendo fatto passare un po’ di tempo da quando hai scritto il tuo contenuto, perché è importante avere l’occhio e la mente liberi. Meglio ancora: fai leggere quello che hai scritto da un’altra persona.

Hai scritto un articolo sul tuo blog e vuoi sapere se può essere migliorato? Inviamelo e io te lo analizzo. Scopri qui come funziona e quanto costa (poco, è in promozione…).

Per restare in contatto con me c'è "Punto e Virgola"

La scriba-letter da usare come antidoto alla cattiva scrittura, alla cattiva comunicazione e alle cattive maniere.

Scopri l'antidoto
Per restare in contatto con me c'è "Punto e Virgola"

Chi sono

Mi chiamo Romina e ti do il benvenuto nel mio blog. Cosa faccio? Grazie all’intelligenza naturale scrivo testi colorati, profumati e saporiti per professionisti, artigiani e piccole imprese che vogliono emergere e farsi valere.
 
Usando il potere della parola scritta prendo la tua storia e la trasformo in un racconto epico e /leg·gen·dà·rio/ (da leggersi) con cui andare alla conquista del mondo | Amo i gatti | Giornalista acchiappastorie | Content writer.
 

Post recenti

Archivio del blog
Scegli una categoria
Cerca

Parlami del tuo

progetto